Isola di Rodi

NATURA MARE CUCINA VINO CAFFE' FORUM
Isola di Rodi. Natura Mare Cucina. Vino. Caffe'. Messaggi.
L'ISOLA LA STORIA VOLI E NAVI ALLOGGI LOCALI MUSEI VENDESI VELA CONTATTI
Rhodian in english.English Bookmark and Share

 

ORIGINI STORICHE

 

I REBETICI

 

INFLUENZE E STILE

 

PROGRESSO E DECLINO

 

CONCLUSIONE

 

 

STORIA DI RODI

 

PRIME TRACCE

 

FONDAZIONE DELLA CITTA'

 

PERIODO ELLENISTICO ROMANO

 

PERIODO BIZANTINO

 

I CAVALIERI

 

GLI ITALIANI

 

LA CITTA' VECCHIA

 

IL COLOSSO

 

Link interessanti.

 

 

 

 

Influenze e stile

 

 

Rebetiko e' una forma della canzone popolare urbana moderna. Il suo stile e' stato modellato dall'influenza delle norme musicali che avevano preceduto e particolarmente da: a) la musica folk Greca prodotto della società agricola greca che era fiorita a partire dai tempi di Bisanzio fino alla rivoluzione Greca del 1821.  E' stata influenzata particolarmente dalle canzoni pseudo-folk; queste sono il risultato del declino della musica folk che segui' l'istituzione della societa' greca moderna e lo sviluppo di grandi agglomeratii urbani; b) le canzoni popolari dell'est e specialmente dell'Arabia e della Turchia, furono introdotte in Grecia attraverso i porti del Medio Oriente ed i rifugiati della catastrofe dell'Asia Minore; c) il canto Bizantino, che e' stato ed ancora e' al giorno d'oggi l'inno della chiesa Greca Ortodossa d) ed infine, le Serenate dell'Eptanissa, una musica che la Grecia eredito' dalle Isole del Mar Ionico, che erano state sotto il dominio italiano fino alla loro annessione al continente indipendente nel 1863. Bisogna qui sottolineare che le Serenate Eptanissa erano estremamente alla moda ad Atene ed hanno costituito la sola influenza dell'occidente Europeo sul Rebetiko.

Due termini che sono sempre stati confusi sono Smyrnaiika e Rebetika. Bisogna distinguere chiaramente lo stile "di Smyrna" della prima decade della fioritura del Rebetiko, come contrapposto "al classico" ed ai periodi "popolari". Non c'e' una chiara demaracazione, salvo che Smyrnaiika si riferisce alla musica di Smyrna, una città principalmente Greca trasformata con forza in una città Turca moderna all'inizio degli anni 20 (Smyrna ora e' denominata Izmir). Molta della musica Smyrnaiika si riferisce alla politica e alla situazione del bruciare, del saccheggio e della distruzione generale della città di Smyrna, mentre Rebetika e' associato comunemente ai fumi dell'oppio e dell'hashish delle comunità portuali intorno ad Atene (che si svilupparono come conseguenza dell'emigrazione voluminosa da Smyrna, dai Balcani e dall'Egitto dopo la I guerra mondiale). Esiste inoltre la Rebetika Ladino e Turca, dallo stesso periodo storico, poiche' molti Turchi ed ebrei di Safardic furono influenzati dalla distruzione di Smyrna. La musica "del caffe' Aman" prevale durante la prima decade.

Le sue caratteristiche sono lunghe, lamentose improvvisazioni strumentali e vocali su un dato modo, la lasciva voce femminile e le danze vigorose, soprattutto la sexi e provocatrice "tsifteteli" in tempo 4/4, analoga alla turca danza del ventre. Lo strumento assolo era accompagnato ritmicamente da un secondo strumento che raddoppiava la melodia all'ottava. L'atmosfera musicale "del caffe' Aman" acquisto un forte sapore orientale con l' evidente influenza araba e turca. Gli strumenti usati erano il violino, il liuto, l'outi, il santouri e gli esecutori erano abili e con esperienza.

Le seguenti due decadi caratterizzano il ritorno del vecchio Rebetiko degli "outsider", prodotto del continente Greco. Gli strumenti principali qui usati sono il bouzouki, i baglamas e nella fase successiva la chitarra. Il cantante e' un uomo e la sua voce può avere un tono metallico, rauco o profondo ma in nessun caso e' dolce o lascivio. Lo stile musicale e' semplice e profondo. La canzone comincia solitamente con un "taximi" suonato dal bouzouki. Il taximi e' un'improvvisazione ed un modo. Serve da preludio che introduce l'ascoltatore all'atmosfera ed allo stile della canzone e non costituisce mai una fine in se' dei virtuosismi. Il suo carattere ritmico e' libero. Il taximi e' accompagnato abbastanza spesso dal pizzicare continuo delle corde aperte dei baglamas regolate in quinti. Un breve taximi interviene fra due stanze. Il metro più comune delle canzoni e' il 9/8 della danza "zeibekiko".

Modi e tonalita'

La maggior parte della musica greca, possedeva storicamente 12 note all'ottava.  Nel Medioevo e nel Rinascimento, l'Europa utilizzo' i modi come lo "Ionico" (maggiore) e l'"Eolio" (minore) nella chiesa e nella musica secolare. Tuttavia, la musica Rebetika ha dimostrato un maggior allontanamento da questo sistema includendo note appartenenti ai sistemi Arabi e Turchi. In Egitto si usano 24 note, equidistanti, per ottava, ed in Turchia ci sono teoricamente 53 note all'ottava! e molte di queste note "supplementari", sono note che non si utilizzano nella musica occidentale, ma compaiono frequentemente nella musica di Rebetika. Gran parte della musica Rebetika e' strutturata più come le melodie del sistema Makam (sistema modale) della Turchia e dell'Egitto che non come il sistema modale della Grecia. Un ragione per cui questo genere di musica e' cosi' importante e' che l'organizzazione melodica della Rebetika generalmente e' stata mantenuta nella musica Greca moderna. Nella teoria Turca di musica, si descrivono oltre 270 makams, la maggior parte dei quali sono abbastanza oscuri.  Nelle centinaia di canzoni Rebetike, almeno 35 makams sono stati usati ripetutamente e fra questi ce ne sono certamente di "comuni" e di "meno comuni".

 
 
 

Rhodian in English

 Inserisci il tuo sito nella directory Informativa sulla privacy
www.rhodian.com
Pagina principale • L'isola • Storia • Arrivare • Alloggi • locali • Sport • Musei • Eventi • Contatti

Copyright © RHODIAN

TUTTI I DIRITTI RISERVATI